Ricerca personalizzata

mercoledì 29 febbraio 2012

Yamaha VMax Ghost Rider 3D


Se nel primo remake cinematografico di Ghost Rider, Nicolas Cage se ne andava a spasso travestito da teschio in sella ad una fiammeggiante chopperona custom, nel secondo episodio, sottotitolato "Lo Spirito della Vendetta" e girato in 3D, l'attore hollywoodiano lascia in garage la custom per terrorizzare le vie cittadine su una poderosa Yamaha Vmax. Opportunamente bruciacchiata e post-ritoccata, appare sottotono rispetto alla vecchia chopper tutta teschi e catene, ma di sicuro contribuisce a dare un colpo di modernità al personaggio. Qui sotto il video trailer della versione italiana di Ghost Rider 3D, in uscita a marzo, e due foto tratte dal film.




Lancia Delta Integrale



Dal 1987, con la presentazione della Lancia Delta HF 4WD ed accreditata di soli 166 CV per la versione stradale, passando per le varie evoluzioni HF Integrale (181 CV per la stradale, 100 in più per la racing), HF 16V (200/300 CV) fino al 1992 con la Delta Evoluzione, la collaborazione tra Lancia e Martini Racing ha dato vita ad innumerevoli versioni di una delle auto sportive più vincenti e desiderate in assoluto. Qui in alto due foto della versione Martini a confronto con le livree Esso, Totip e Repsol Racing... Tutte quante bellissime, tant'è che cercando tra l'usato in numerosi siti, il prezzo minimo che si può spuntare su una Delta Integrale usata supera i 15.000 euro!



martedì 28 febbraio 2012

Casey Stoner Sepang video in soggettiva


Casey Stoner in sella alla sua amata Honda HRC si fa un giro di pista sul circuito di Sepang - Malesia: allacciatevi il cinturino del casco e godetevi questi 3 minuti e mezzo di video in soggettiva!

Shadow Black Spirit bobber video


Ennesima customizzazione in stile bobber per la Shadow Black Spirit: la cosa che salta subito all'occhio è il posteriore dal parafanghi micro con targa laterale e frecce agganciate a nuovi supporti custom subito dietro la sella old-style. Gli scarichi montati su questa Phantom, personalmente, non mi fanno impazzire, avrei preferito i Cobra Streetrod (non Slashdown) o i Vance & Hines Shortshots, mentre gli specchietti sono complessivamente abbastanza intonati all'estetica del mezzo. Brutte le frecce montate all'anteriore, bello il filtro dell'aria che avrà richiesto l'installazione di una centralina aggiuntiva tipo Fi2000 o simili. Qui sotto il video tratto da YouTube, accendete pure le casse e godetevi il borbottio del nuovo scarico della Black Spirit bobber...

lunedì 27 febbraio 2012

Le Pagelle della SBK Australia 2012


Max Corsaro Biaggi - il vecchietto in groppa ad uno degli F-35 comprati da Ignazio La Russa camuffato da Aprilia RSV fa due garone spettacolari, vincendone una e strapazzando chiunque, ad esclusione dell'altro nonnetto, in Gara-2... L'unico cruccio è l'omologazione Sbk che ha costretto il corsaro a togliere dal suo F-35 i quattro Maverick in dotazione, utilissimi per abbattere anche nel secondo round la rossa di Checa. TROPP GUN, voto 10!

Maccio Capatonda Melandri - a lui invece è capitata la pedana vibrante di Monika Sport, così i problemi di chattering, mai davvero scomparsi, hanno contribuito a fargli smaltire i kg necessari per riuscire a bersi mezza griglia man mano che passavano i giri (ed il grasso in eccesso veniva sciolto)... DIETISTA PAZZO, voto 7.

Carlos Torero Checa - pronti via, sembra tornato quello della stagione 2011 ma, complici i sinistri rumori provenienti dagli afterburner di Biaggi, rovina a terra come un pivello. In Gara-2 torna in pista come se niente fosse, grazie alla tintoria gestita da Aldo, Giovanni e Giacomo (voto 10 e lode per il servizio impeccabile in meno di due ore), e domina la gara come da copione... RIPULITO, voto 8.

Jonathan Rea - il suo motto odierno è: "Chi non fa niente, non fa niente di male". Così, per evitare critiche e musi lunghi ai box, decide di fare la sua gara sorseggiando Thè Twinings in sella alla sua Honda senza esagerare ed aspettando l'evolversi degli eventi. ADDORMENTATO, voto 4.

Leon Haslam - ha a disposizione una verdona ultraleggera, tanto la zavorra ce l'ha nelle gambe sotto forma di chiodi. Così magicamente tutti i problemi di assetto scompaiono ed il bilanciamento è spettacolarmente azzeccato: lui finisce quinto in Gara-2, e la Kawasaki romperà le ossa a tutti i suoi piloti... STOICO, voto 7.

Tom Sykes - ci mette talmente tanta grinta che le ruote della sua verdona prendono fuoco ad ogni piega: sembra di vedere Ghost Rider a spasso nella terra dei canguri... GUERRIERO, voto 8.

Oscar McIntyre - imita il compianto Sic con un incidente in tutto e per tutto simile, anche nell'epilogo... Peccato nessuno lo ricordi in gara nè con un minuto di silenzio nè con uno di chiasso. PROMESSA DEL MOTOCICLISMO, senza voto.

Smart Bullbar (Generale Lee) Tuning


Espressamente vietato dal Codice della Strada (aaargh), il Bullbar su una Mcc Smart starebbe come il cacio sui maccheroni: renderebbe decisamente aggressiva la parte anteriore della microcar cittadina e sarebbe perfino utile per evitare urti accidentali durante i parcheggi più angusti. Qui sopra una versione da rally della Smart, col bullbar utilizzato come supporto per le luci supplementari, mentre in basso la mia personalissima versione della Smart Generale Lee con tettuccio cabriolet, bullbar nero opaco ed il mitico 01 sullo sportello!

domenica 26 febbraio 2012

Harley Chopper con fiamme bianco-rosse


Un motoraccio Harley Davidson incastonato in un capolavoro fiammeggiante rosso e bianco: bellissima da qualunque punto la si guardi, perfino il tachimetro sul manubrio puntato in faccia al biker è adeguato al mezzo, per non parlare dei cerchioni... Wow!

sabato 25 febbraio 2012

Shadow VLX 600 Bobber


Questo è un vero capolavoro: la piccola Honda Shadow VLX 600 trasformata in bobber, con tanto di pneumatici bicolore, manubrio Z-Bar, scarichi fasciati (anch'essi bicolore) e l'immancabile sella dolorosamente vintage. Bella persino la verniciatura sportiva con le strisce nere che percorrono la moto longitudinalmente ed interrotte dal falco "SeaHawk" sul serbatoio.



Se poi volete ascoltare la voce della Shadow 600 delle foto, gustatevi il video qui sotto che mostra, tra le altre cose, una serie insolita di pulsanti nascosti per azionare clacson, frecce e luci varie:

venerdì 24 febbraio 2012

Generale Lee, auto usata replica Hazzard



Prendete una Dodge Charger del 1969 da rottamare, la restaurate, sistemate l'enorme motore 5400/7200cc, la riverniciate arancione (o rossa), applicate gli adesivi 01 e la bandiera sudista sul tettuccio, installate i cerchi in lega American Vector 8x15" e soprattutto le 5 trombe che riproducono la celebre Dixie: ecco una replica del Generale Lee fedele, o quasi, alla serie televisiva Hazzard trasmessa fino al 1985 e che vedeva i cugini Duke scorrazzare a bordo della loro Charger modificata. In Italia è possibile sia acquistare una Dodge 69 replica, con prezzi che oscillano dai 25.000 ai 45.000 euro a seconda delle condizioni generali del veicolo, che affittarla per eventi e cerimonie, con costi decisamente inferiori (siamo sempre nell'ordine dei 1.000-1.500 euro a matrimonio). In alternativa, il kit adesivi 01 e bandiera per il tettuccio su Ebay si trova a circa 250 euro, le trombe pneumatiche che riproducono la melodia Dixie costano 80 euro (ma installarle sui veicoli è contro il Codice della Strada), bullbar neri hanno prezzi variabili a seconda del tipo di autoveicolo e partono da circa 3-400 euro la coppia (stesso divieto imposto dal CdS). Nelle foto qui sotto, il kit più installato in assoluto e come appare una Mcc Smart Brabus modificata in stile Generale Lee...

giovedì 23 febbraio 2012

Nuova Ferrari F620 GT


Della nuova Ferrari F620 GT si hanno poche notizie: la nuova Supercar V12 di Maranello uscirà il 29 febbraio 2012 ed è al momento la Ferrari più potente che sia mai stata costruita, essendo spinta da un motore 6.300cc che eroga circa 550 Kw, pari a quasi 750 cv. La F620 GT sostituisce la stupenda F599 ma, al momento, non sono state rilasciate foto ufficiali a parte il video riproposto qui sotto:

Gomme verdi su Moto Custom???

SIAMO SPIACENTI, IL POST ORIGINALE E' STATO MODIFICATO :(

In questa chopper tutto è al posto giusto, ad eccezione delle gomme: verdi sono davvero ripugnanti, un pugno in un occhio che nemmeno la mora dal costumino spaziale (e dalle chapet deliziosamente appoggiate alla sella vintage) riesce ad evitare... Cambiatele subito!!!

mercoledì 22 febbraio 2012

Custom buona per la neve


Viste le recenti nevicate che hanno coinvolto mezza Italia, l'idea di questa moto custom con ruote chiodate da neve non sembra così strampalata come potrebbe esserlo a prima vista: la strana creatura richiama le cugine da cross e colpisce per essenzialità e ricercatezza nei dettagli, inclusa la forcella monobraccio all'anteriore, il filtro dell'aria al posto del radiatore, la trasmissione scoperta ed i cerchioni che fanno tanto "Lego-Technic"... Bellina!

martedì 21 febbraio 2012

Annozero, test Alfa MiTo e maxi multa


Il simbolo della sportività all'italiana, l'Alfa Romeo MiTo Quadrifoglio Verde, messa a confronto con la piccola Citroen DS3 THP e la Mini Cooper S durante la trasmissione di Santoro Annozero. Come da copione, l'Alfa ne esce con le ossa rotte beccandosi quasi 3 secondi sul tempo sul giro in condizioni di pista bagnate. Così la Fiat non ci sta e denuncia sia la Rai che il giornalista Corrado Formigli perchè la prova comparativa era fortemente denigratoria: il giudice di Torino le dà ragione, ed i "soliti fessi" che pagano il canone Rai dovranno sborsare circa 7 milioni di euro che andranno dritti dritti in beneficienza. Qui sotto riproponiamo il video-test andato in onda su Annozero con la prova comparativa Alfa MiTo vs Mini Cooper vs Citroen DS3, prima che il giudice disponga la sua cancellazione anche da YouTube

Retrospettiva dal mondo delle Custom

SIAMO SPIACENTI, IL POST ORIGINALE E' STATO MODIFICATO :(

Fa sparire letteralmente la chopper bianco-verdognola sulla quale è appoggiata: da applausi!!!

lunedì 20 febbraio 2012

Troy Bayliss su Ducati 1199 Panigale


In questo video Troy Bayliss ci porta a spasso sulla nuova Ducati 1199 Panigale nella pista di Abu Dhabi: niente commenti o musiche di sottofondo, solo il ruggito del nuovo propulsore di Borgo Panigale che, a parere mio, ha perso in fascino ma ha guadagnato in allungo (e la coppia ai bassi probabilmente se n'è andata a farsi benedire)... Molto belle le sospensioni controllate elettronicamente che dovrebbero tenere a bada la moto nelle staccate più decise. Nella foto in alto, Troy Bayliss sulla Desmosedici 2006 quando, dopo due anni di assenza dalla MotoGP e già Campione del Mondo SBK, vinse il GP di Valencia a sorpresa davanti Capirex... Epico!!!

Motodays 2012 coupon sconto ingresso ridotto


Ecco il link per scaricare il MotoDays 2012 coupon ingresso ridotto a 12 euro (intero 16 euro, sconto del 25% sul costo del biglietto) e poter vedere di persona gli stand allestiti sui 48.000 mq di area interna + 25.000 mq di esterne, incluso il Padiglione #8 che ospiterà Kromature, l'area per le moto custom. Questo il link ufficiale per il download del coupon pdf da stampare e presentare alle casse del MotoDays 2012: tbtvservices.com/coupon-facebook-da-ritagliare-v2.pdf, in alternativa è possibile stampare la foto Jpeg in questa pagina.

>>> Questo è il link per il coupon ingresso ridotto MotoDays 2013 <<<

Se invece cercavi il coupon riduzione per il Motodays 2014, segui questo link.

Harley Fat Boy Special Black

SIAMO SPIACENTI, IL POST ORIGINALE E' STATO MODIFICATO :(

Se c'è una moto per la quale tradirei la mia meravigliosa Honda Black Spirit è proprio quella ritratta nella foto: non parlo della moracciona dagli stivali aggressive e dalle curve messe nei posti giusti, ma della Harley Davidson Fat Boy Special in colorazione nera opaca. Grossa, massiccia, pesante e nera da far paura, ad eccezione dei terminali che restano cromati così come alcuni altri piccoli particolari... Si dice che la Fat Boy sia scomoda, costi uno sproposito e soffra di qualche altro "problema" non meglio specificato, tutte cose che passano in secondo piano se paragonate all'effetto scenografico nel vederla dal vivo: persino da davanti sembra immensa, forse per quella forcella anteriore dagli steli xxl che la stessa Honda ha ben pensato di prendere in prestito per la Phantom, bravi!

domenica 19 febbraio 2012

Harley Davidson bianca con aerografie (e soprattutto ragazza)

SIAMO SPIACENTI, IL POST ORIGINALE E' STATO MODIFICATO :(

Chi dice che le moto custom debbano essere tutte rigorosamente nere? Sfido chiunque a schifare una Harley Custom bianca come quella nella foto grande di questa pagina... Bellissimi sia i cerchioni cromati a lame che l'aerografia tipo metallo crivellato di proiettili sul serbatoio: e non vogliamo spendere due parole sulla ragazza in sella senza optional sotto la "carena" come dimostrano ampliamente i proiettili in bella vista?

sabato 18 febbraio 2012

Smart CDI pregi e difetti

Sul web si può leggere di tutto, nel bene e nel male, riguardo la Mcc/Mercedes Smart: da possessore di una Pulse CDI del 2010, ecco qui una recensione con indicati pregi e difetti ad uso e consumo di quanti fossero nel dubbio se acquistarla nuova o usata.



DA FERMO - è piccola tanto da far subito pensare: "Come faccio ad entrarci?". Invece, sorprendentemente, è quasi accogliente come una 4 posti normale, anche se ristretta a meno di 3 metri, 270 cm per l'esattezza, anche se i sedili sono belli, quasi da sportiva, anche se duri di seduta e le plastiche interne sono meno massicce di quanto uno si aspetterebbe dal marchio (e soprattutto dai 12.500 euro per portarsela a casa). Anche la distanza tra i due sedili è ridotta così come l'intera larghezza della macchina, ottima per dribblare le altre macchine nel traffico e sgusciare via alla ricerca di un parcheggio. Esternamente, convincono molto le ruote (175" all'anteriore, 195" al posteriore su cerchi da 15 pollici e dadi da 15mm) che resistono abbastanza bene alle buche di Roma, un pò meno la sporgenza, da dietro, sulla sinistra del motore in corrispondenza dello scarico. Belli e pratici anche gli sportelli, si aprono parecchio e la mancanza di cornice superiore fa molta scena.



IN MOVIMENTO - Una volta messa in moto e fattoci il primo giro, si ha la netta sensazione che gli ammortizzatori non esistano affatto, ossia è terribilmente rigida: così andare a spasso per le strade piene di buche, tombini, dossi e cunette diventa un continuo slalom alla ricerca di una striscia di asfalto liscio... Considerando poi la poca imbottitura dei sedili, diventa praticamente una tortura per chi la usa a Roma: questo è a mio parere il difetto peggiore della Smart, e purtroppo non c'è nulla che si possa fare per migliorare il confort di marcia. Un vero peccato, visti i numerosi pregi soprattutto riguardo i consumi irrisori del motore 800 diesel a 3 cilindri: nel traffico intenso si riescono a fare 20 km con un litro non tirando le marce, mentre fuori città andandoci a spasso si arriva tranquillamente a 25 km/l, tantissimi anche se lontani dai 33 dichiarati dalla casa. Per inciso, il motore diesel eroga 54 cv, pochini ma adeguati ad un utilizzo urbano del mezzo in questione: per chi volesse andare appena più spedito, c'è la Smart Brabus a benzina che beve come una spugna ed ha prestazioni paragonabili ad una Fiat Panda!!!

Bellissimo il cambio a levette (sequenziale) dietro il volante, che scala da solo e "sfriziona" poco: in alternativa è possibile avere in optional l'automatico che, però, sembra avere problemi di consumi di diesel assai superiori e minore affidabilità... E' rilassante, rispetto alle altre macchine dotate di cambio tradizionale, perfino nel traffico!

Lo sterzo appare preciso sia a bassa che ad alta velocità, mentre nelle manovre è duro (niente servosterzo) e si fatica a parcheggiare la Smart nei posti più angusti: brutta cosa la mancanza di una striscia non verniciata sul paraurti, che vi farà imprecare ogni volta che troverete un graffio causato da altri automobilisti meno attenti all'incolumità delle carrozzerie altrui... A proposito, i bull-bar per la Smart si trovano facilmente su Ebay ma sono espressamente vietati dal Codice della Strada: spettacolari quelli neri opachi con tubi larghi, che ben si accoppiano alla colorazione nera della cellula Tridion.

Per quanto riguarda la velocità, la Smart CDI in autostrada arriva tranquillamente ai 140 kmh indicati sul tachimetro (da navigatore sono circa 10 in meno) senza tremolii ed ondeggiamenti di sorta, apparendo ben piantata sulle quattro ruote, ma soffre terribilmente il vento laterale e le scie di camion e mezzi pesanti: meglio restare sui 100 kmh per limitare i consumi e tornare sani e salvi a casa. Sui fondi scivolosi, interviene spesso l'antislittamento e l'abs, senza i quali la tendenza al sovrasterzo è davvero accentuata: sulla neve gli pneumatici di primo allestimento sono pessimi e, cosa ancora peggiore, le ruote non sono catenabili. Bisogna per forza comprare gomme termiche/da neve e, magari, un treno di cerchi in ferro, molto più resistenti ai crateri che si creano sull'asfalto in caso di neve e gelo! In alternativa, le Konig da 7mm sembra possano essere montate senza fare danni, ma visto il costo proibitivo di ognuna e dato che vanno montate su tutte e 4 le ruote (la trazione è posteriore, ma non avete direzionalità senza catene all'anteriore) consiglio fortemente l'acquisto di 4 pneumatici M+S per la Smart, altrimenti tenetela in garage quando nevica!

L'impianto di illuminazione è eccellente! Le lampadine H7 degli anabbaglianti, facili da sostituire anche da soli, sono incastonate dentro fari poliellissoidali che generano un fascio brillante e netto, orientabile elettricamente in 3 posizioni. L'unica pecca è che la Smart, in partenza, tende ad impennarsi sulle ruote di dietro, abbagliando chi viene nella direzione opposta alla nostra. Buona la luce supplementare offerta dai fendinebbia, ottima l'illuminazione degli abbaglianti (H7 anche loro)... Insomma, viaggiando di notte non si hanno problemi di visibilità.

Passiamo alle note dolenti: i tagliandi ed i pezzi di ricambio! Se avete acquistato una Smart per risparmiare su carburante ed assicurazione e sperate di cavarvela anche con l'assistenza Mercedes, siete davvero fuori strada: anche se il logo con la stella a tre punte non campeggia sul cofano della microcar, sappiate che qualunque pezzo di ricambio originale vi costerà un occhio (o in alternativa, potete darvi al traffico di organi) così come i tagliandi. Il primo, per esempio, sfiora i 250 euro, il secondo supera allegramente i 300: l'unica nota positiva è che trattano la vostra Smart CDI letteralmente con i guanti e prendono tutte le precauzioni del caso per evitare di sporcarla dentro e fuori, inclusi coprisedili, copricarrozzeria e vari teli di plastica. Viene perfino riconsegnata, dopo un paio d'ore di smanettamenti, lavata e profumata esternamente: così, recandosi alla cassa, ci si sente un pizzico più contenti del servizio offerto! Da notare in negativo i bulloni da 15mm per i cerchioni: non esistono chiavi a croce per poterli smontare, visto che la misura classica è 17-19-21-22, e perfino i comuni gommisti faticano non poco con la misura non standard degli stessi. L'unica alternativa è portarla ad uno smart center, ricordandosi di portare con se abbastanza contanti o una carta di credito :(



LA PAGELLA - per quanto detto sopra, ecco i voti finali per la microcar più venduta della Capitale

  • Motore: 6/10, manca di brio anche se il turbo aiuta molto sopra i 2000 giri
  • Freni: 8/10, la Smart si ferma subito in ogni situazione (ghiaccio escluso) ed i dispositivi elettronici la tengono incollata all'asfalto
  • Sospensioni: 2/10, dure all'inverosimile
  • Capacità di carico: 4/10, dimenticatevi di caricare più di un paio di borse della spesa nel portabagagli
  • Illuminazione: 9/10, l'impianto fa miracoli anche senza Xeno
  • Manutenzione: 6/10, le lampadine dei fari vanno cambiate ogni 8-10 mesi, si bruciano a causa delle vibrazioni, ed i supporti motore sono abbastanza delicati!
  • Estetica: 8/10, le gomme larghe la rendono aggressiva al punto giusto
  • Qualità: 6/10, le plastiche interne sono troppo leggere, anche se in giro si vede di molto peggio
  • Prezzo: 8/10, costa 12.500 euro chiavi in mano e la consegna avviene in pochi giorni




CONCLUSIONI - In città e per gli spostamenti quotidiani non troppo lunghi sarebbe perfetta se non fosse allergica alle buche, mentre per i viaggi è sconsigliata per il basso confort e per la capacità di carico prossima allo zero. Compratela se vi serve un mezzo per andare in ufficio, si parcheggia in ogni buco e non consuma carburante: da questo punto di vista, la Smart a benzina risulta molto più assetata e delude chi la compra leggendo i dati dichiarati dalla Mercedes.



AGGIORNAMENTO DOPO 6 ANNI E 42.000 KM

Aggiorno le mie considerazioni personali dopo 6 anni di gioie e dolori a bordo della piccola Smartina. Direi che la cosa migliore che possa offrire la Cdi 800 sono i consumi irrisori, sia che si viaggi col piede pesante che viaggiando "a vela". Il motore, man mano che si scioglie, diventa più elastico e pronto ad ogni regime senza però incidere negativamente sui consumi, anzi. Niente da dire sugli interni, che sembrano ancora nuovi, sulle plastiche o sull'impianto elettrico, ineccepibile.

Al contrario, col tempo saltano fuori due grossi difetti, e nello specifico:

1) il motore è estremamente delicato ed ogni intervento sullo stesso richiede tanti denari ed altrettanta pazienza (interventi lunghi che non tutte le officine sanno effettuare e soprattutto sempre fuori garanzia)

2) le sospensioni, erano e restano pessime - nel senso che sono rigide all'inverosimile e non riescono ad assorbire minimamente le asperità dell'asfalto, soprattutto quello romano.

Ricomprerei una Smart? Al prezzo attuale, benzina, magari con cambio doppia frizione, con soli 2 anni di garanzia, sicuramente NO! Mi tengo ben stretta la Diesel con il suo motore di cristallo!

venerdì 17 febbraio 2012

Smart Teen 2012 cerchi Brabus da 15"


La prima (ed unica) cosa che balza all'occhio è la sovradimensione del gruppo ruota-cerchione. Così l'edizione 2012 della Smart Teen, pensata appositamente per i neopatentati, sembra in tutto e per tutto una comune Smart CDI Pulse Coupè, senza fendinebbia ma con le gomme prese "quasi" in prestito dalla Brabus, ossia quelle larghe 225" al posteriore e 195" all'anteriore, ma con cerchi da 15 pollici invece che da 17 e disponibili anche titanio opaco oltre che lucido. Incluso nel prezzo il navigatore satellitare Pioneer, da accertare se con finanziamento oppure no (visti i soliti magheggi di casa Mercedes, che promettono optional come se piovesse ma solo facendo un finanziamento a tassi proibitivi). Il prezzo comunicato è di 11.900 euro, non male per una Smart CDI.

giovedì 16 febbraio 2012

MotoDays 2012 Roma - Date ed Espositori Custom

SIAMO SPIACENTI, IL POST ORIGINALE E' STATO MODIFICATO :(

MotoDays a Roma, tutto è pronto per la quarta edizione: in occasione dell'unica fiera motociclistica della Capitale, che si svolgerà alla nuova Fiera di Roma dall'8 all'11 marzo 2012, vedremo al padiglione #8 le creazioni del mondo custom con "Kromature", l'area appositamente allestita ed interamente dedicata alle personalizzazioni delle motociclette in stile americano. Esporranno le loro creazioni, tra gli altri, anche gli italianissimi Marinelli Motorcycles nonchè Vallese Garage... insomma, ci sarà da divertirsi e l'8 marzo, in occasione della festa delle donne, le fanciulle potranno entrare gratis!

Problemi di messa in moto

POST MODIFICATO DA UN AMMINISTRATORE DEL BLOG :(

Spesso e volentieri sulle moto custom preferisco il caro buon vecchio avviamento a pedale-pedivella rispetto alla triste accensione elettronica... Persino sulla cara vecchia Vespa è uno spettacolo ;)

mercoledì 15 febbraio 2012

Porsche GT3 Tuning

SIAMO SPIACENTI, IL POST ORIGINALE E' STATO MODIFICATO :(

Qui sopra una Porsche GT3 modificata esternamente con le consuete righe nere asimmetriche, cerchioni neri lucidi e pinze rosse: dotata di un fantastico motore da 3,6 litri aspirato ed accreditata di 415 CV da fabbrica, viene presentata da una bella ragazza tutta svestita di nero... Sbav!

martedì 14 febbraio 2012

Chopper Black Widow Harley Davidson

SIAMO SPIACENTI, IL POST ORIGINALE E' STATO MODIFICATO :(

Black Widow, ossia Vedova Nera: un Chopper custom su base Harley Davidson a dir poco spettacolare, con tanti particolari neri lucidi contrapposti agli opachi ed a rifiniture rosse. Bella persino la ragazza-biker in sella, adeguata alla moto!

lunedì 13 febbraio 2012

I Blog di Moto, Custom e Ragazze più belli in assoluto...