Ricerca personalizzata

sabato 10 marzo 2012

Harley Davidson 48 pregi e difetti


Da quando è uscita, è sempre risultata la Harley Davidson più venduta in Italia: anche i dati di vendita degli ultimi 2 mesi confermano il trend per la spettacolare Harley FortyEight '48, più che una moto un'opera d'arte. E questo per tutta una serie di motivi che ora vado ad elencare.

PREGI - per chi come me viene da una Shadow, non può che apprezzare il largo uso di metallo "ovunque il guardo giri". Ticchettare con l'unghia sulla moto restituisce un senso di appagamento generalizzato, così come le magnifiche "good vibrations" tipiche dei motori Harley con V a 45' e lo scalpitio asincrono proveniente dai tubi di scarico, anche se strozzati. La moto è bellissima, vintage al punto giusto e rifinita quasi impeccabilmente, così andarsene a spasso in sella ad una HD'48 cingendo tra le gambe il serbatoio minimale e dosando il gas in modo da sfruttare la poderosa coppia ai bassi regimi regala sensazioni libidinose ogni momento, basta innestare il rapporto giusto. Ma... non è tutt'oro quel che luccica!



DIFETTI - il più evidente è la posizione in sella. D'accordo, non è una moto da turismo e paragonare la seduta della Harley '48 alla paciosa Shadow sarebbe un delitto, ma una volta saliti a bordo ci si accorge subito che si tratta di una Sportster e che il comfort non è affar suo. Ma la cosa peggiore è il calore emanato dal cilindro posteriore, che a moto calda cuoce le palle al rider (scusate l'eufemismo): e questa è una sensazione per nulla piacevole. Brutta cosa il micro-serbatoio a nocciolina da quasi 8 litri dichiarati, che rende le soste ai distributori troppo frequenti se viaggiamo in città. Dulcis in fundo, la sistemazione dei cavi davanti al motore (e poi c'è chi si lamenta della Leonart Bobber 350) ed il cavalletto laterale, scomodo e dall'aspetto fragile rispetto al resto della moto... Per 11.000 euro ci si fa caso!
Da notare, sia in positivo che in negativo, gli specchietti montati sottosopra: sono talmente belli che anche chi possiede la 883 Iron li fa montare al contrario, ma non si vede un accidenti di nulla: li voglio assolutamente!!!



LA PAGELLA - nuda e cruda come la FortyEight
  • Motore: 6/10, beve un filino troppo e strattona, è poco elastico
  • Freni: 7/10, adeguati al mezzo
  • Sospensioni: 7/10, niente di particolare da segnalare
  • Capacità di carico: 3/10, si sente la necessità di una borsa a bisaccia
  • Comodità in coppia: 2/10, lasciate la zavorrina a casa e godetevi la 48 in solitaria
  • Illuminazione: 7/10, non sarà uno Xeno ma illumina lo stesso
  • Estetica: 10/10, ecco come dovrebbe essere una custom secondo i miei gusti
  • Qualità: 8/10, alcuni cavi attorno al motore sembrano installati da mia nonna in cariola!
  • Prezzo: 8/10, c'è di bello che tiene il valore nel tempo come tutte le Harley




CONCLUSIONI - compratela sapendo già di portarvi a casa un'opera d'arte, bellissima ma fine a se stessa, quasi un giocattolone.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

la ruota grande anteriore (bellissima) non aiuta il controllo della frenata...e se non stai attento finisci con il culo a terra

Anonimo ha detto...

La gente le compra in continuo ma le rivende dopo meno di un anno!

Anonimo ha detto...

La moto più bella di produzione che Harley Davidson ha fatto negli ultimi anni.
Certo i difetti ci sono, come per tutte le moto, però qualità/prezzo, esteticamente e le possibilità di customizzare (less is more) questa HD è la migliore.
Poi noto che la moto è molto più apprezzata da non-harleysti e non possessori (ma amanti di moto) che da harleysti!

Anonimo ha detto...

il voto sull'estetica dice tutto!

Anonimo ha detto...

Ma cosa volete pretendere se spendete poco avete poco se volete comodita prendetevi una macchina o al limite un scooter ahahahaha

I Blog di Moto, Custom e Ragazze più belli in assoluto...