Ricerca personalizzata

giovedì 31 maggio 2012

Kawasaki W1 W650 W800



Evoluzione della specie Kawasaki serie W dal 1965 ad oggi: a parte il disco anteriore, la mancanza di pedivella di accensione e l'iniezione elettronica al posto dei carburatori (opportunamente camuffata), sembra la stessa moto di 60 anni fa... anche nei materiali. E' un piacere scoprire come alla Kawasaki abbiano preferito OVUNQUE il metallo alla più economica plastica, complimenti davvero!

mercoledì 30 maggio 2012

Grip tennis sulle manopole della Black Spirit



L'idea m'è venuta rovistando sul forum Bmw dove parecchi utenti lamentavano una eccessiva esilità delle manopole delle loro endurone: il mio problema era invece quello di rendere estremamente confortevoli le lunghe passeggiate in sella alla mia fida Black, "The darkest Shadow of them all" come recita il sito americano. Così ho ricoperto col grip che si usa per le racchette da tennis le due manopole originali Honda ottenendo l'effetto in foto. Aspetti positivi sono senza dubbio la morbidezza dell'insieme e l'ulteriore smorzamento delle vibrazioni sul manubrio, anche se manovrare la leva frizione è diventato un filino più scomodo per via del diametro esterno maggiorato. I grip installati sono della Artengo, in gel, reperibili a 4 euro da Decathlon (artengo.com/IT/artengo-grip-top-comfort-47432034/). Consigliato a chi ha le mani grandi!

lunedì 28 maggio 2012

Victory Hammer Custom


Nella speranza che anche al marketing della Victory Italia piaccia questa customizzazione della loro belva, ecco qua la creatura di Len Kodlin (gran figlio di... Fred Kodlin) su base Victory Hammer my 2010 con le immancabili bonone :P

venerdì 25 maggio 2012

Bloccadisco Granata per moto


Disponibile su Ebay o nei siti specializzati in accessori per moto custom al modico prezzo di 38 euro nella colorazione cromata, oppure verde militare a 65 dollari (50 euro), il bloccadisco "Grenade Disk Lock" sembra adattissimo alle bobber militari. L'unica pecca è rappresentata dal sistema antifurto in se stesso, che è ampliamente insufficiente a tenere occcupato per più di un minuto qualunque malintenzionato. Nella foto di sotto, la versione verde dal sito munichmotorcycles.com.au/product_info.php?products_id=2994 mentre in quella in alto la granata cromata da motosport.com/cruiser/DEEMEED-GRENADE-MOTORCYCLE-DISK-LOCK.

giovedì 24 maggio 2012

Suzuki Hayabusa "tandem"


Mai vista una moto del genere, praticamente un tandem motorizzato... E che tandem! L'originale è una Suzuki Hayabusa GSX1300R, una delle moto più potenti e veloci del mondo, nella foto guidata da una bonona che si porta dietro il suo personale gorilla ;)

martedì 22 maggio 2012

Harley Davidson Art of Custom serbatoi finalisti


La giuria ha finalmente decretato i 10 serbatoi aerografati più belli per il concorso promosso dalla Harley Davidson Art of Custom: a fronte di una partecipazione massiccia di utenti di tutto il mondo, i serbatoi più belli sono stati selezionati per la fase finale da Willie G e da una commissione di giudici. Ora si tratta di decretare entro il 31 maggio 2012 l'unico vincitore che si porterà a casa una nuovissima Harley Davidson Sportster con il suo serbatoio aerografato. Fuori dalla top-ten la mia personalissima proposta, il "Rustik - In Rust We Trust" (tankwall.harley-davidson.it/tank/rustik-623), che però si è beccato la bellezza di 970 votazioni ed una media stratosferica prossima al 5.0, il massimo dei voti. Grazie a tutti per il supporto, ora però bisogna decretare il serbatoio più bello: per poter votare è necessario lasciare un indirizzo email al quale arriverà un link di conferma del voto. Che vinca il migliore!

Custom Show Fiuggi 2012


Fervono i preparativi per la prima edizione del Custom Show Fiuggi 2012, che si svolgerà presso l'Area PalaFiuggi dal 20 al 22 luglio 2012. Con il patrocinio e il sostegno del Comune di Fiuggi e della Camera di Commercio e il patrocinio della Provincia di Frosinone, nell'intento di costituire con questo evento un passo importante per la riqualificazione e lo sviluppo del territorio, si terrà la prima edizione di questo importante evento i giorni venerdi 20 luglio, sabato 21 luglio e domenica 22 luglio 2012. Custom Show Fiuggi 2012 nasce per colmare una lacuna che ha sempre visto l'area centro-sud marginale rispetto alle posizioni consolidate degli eventi più rappresentativi, e intende porsi al centro dell'attenzione come riferimento di un processo di espansione culturale e commerciale dell'intera area centro meridionale. Prezzo di ingresso pari a 5€ per un singolo giorno, 10€ per l'ingresso dei 3 giorni. Per maggiori informazioni, il sito di riferimento è customshowfiuggi.com.

Honda Shadow Sabre vintage...


Questo manifesto vintage della Honda Shadow Sabre 1100 non sembra preso pari pari da una pubblicità anni '50?

domenica 20 maggio 2012

Pagelle MotoGP Le Mans 2012


Jorge Alieno Lorenzo - che dire della sua prestazione? Ineccepibile? Superba? Parafrasando Vincent Vega e Jules Winnfield diremmo che non è lo stesso campo da gioco, non è lo stesso campionato, e non è nemmeno lo stesso sport, nonostante sul podio compaia gente del calibro di Rossi e Stoner. GALATTICO, voto 10 e lode.

Valentino Lazzaro Rossi - finalmente svegliatosi dal torpore sia 800-nario che 1000-nario, tira fuori dal cilindro una gara di costanza e cattiveria agonistica unica. Non sbaglia un colpo e, all'ultimo giro, fa saltare dal divano mezza Italia bastonando Stoner come ai tempi d'oro. Bella la stretta di mano nel dopogara. RINATO, voto 10.

Casey Arrendevole Stoner - dopo l'annuncio shock del ritiro, sembra il solito canguro mannaro assetato di record ma fa i conti senza gli osti: Lorenzo guida la sua Yamaha su un binario invisibile e non c'è storia, mentre Valentino gli da lezioni di surf dove la guida australo-sgommarella diventa poco redditizia. SOTTOTONO, voto 8 meno meno.

Daniel Anonymous Pedrosa - parte a razzo dalla pole ma già alla prima curva dimostra di non digerire l'asfalto bagnato: così resta buono buono tutta la gara in attesa di giorni migliori. Magari è solo colpa della Honda che schifa l'acqua, o magari il fatto di avere la moto assicurata anche l'anno prossimo, fatto sta che resta fuori dal podio disputando una gara piatta ed anonima come poche altre. DELUSIONE, voto 6 meno.

Andrea Dovizioso & Cal Crutchlow - insieme tra le mura dei box ed in pista, la coppia più bella del mondiale regala al pubblico francese tanti sorpassi reciproci ed incroci di traiettorie anche grazie all'intromissione del fenomeno di Tavullia. Peccato per l'esito, avrebbero entrambi meritato qualcosa di più. SFORTUNATI, voto 7 per l'impegno.

Stefan Bradipo Bradl - il pilota LCR rischia seriamente di togliere nientemeno che a Pedrosa il quarto posto guidando sulle uova con un filo di gas, ma la tattica non da i frutti sperati nonostante le premesse ci siano tutte. Disputa tutto sommato un'ottima prova che denota tanta voglia, debitamente tenuta a bada per non finire chiappe a terra causa asfalto viscido. TIMOROSO, voto 5 e mezzo.

Nicky Sbadiglio Hayden - torna a fare la "solita" seconda guida senza idee nè guizzi vincenti, finendo sesto senza essere mai inquadrato ed a circa 30 secondi da Valentino. Che si stia spegnendo gara dopo gara come al solito?! ADDORMENTATO, voto 4.

Ben Defunto Spies - se la Yamaha gli fornisse una R1 probabilmente riuscirebbe a fare meglio di così: eppure monta lo stesso missile di Lorenzo, solo che Ben resta dietro a battagliare nel gruppo delle CRT prima di rientrarsene con le lacrima e labbro tremulo ai box. ESTREMA UNZIONE, voto 2.

Mediaset - la buona prova di Meda e socio durante le tre gare a Le Mans (incluso il "Rossì c'è" della Moto3) viene rovinata da un'intervista imbarazzante ad Andrea Dovizioso a senso unico su Valentino Rossi che, per inciso, dopo pochi minuti viene a sua volta intervistato (perchè allora non chiedere al #46 della gara del Dovi?). PSICANALISI, voto 4.



Monster Girls - le più belle ragazze ombrello in assoluto sono loro! Dotate di minigonna altezza appendicite e spacco anteriore fino all'ombelico, regalano ottimi scorci prospettici al numeroso pubblico accorso per le due ruote... Peccato per il cattivo tempo di Le Mans che ha limitato fortemente le loro apparizioni. BOOMBASTICHE, voto 9 e mezzo.

sabato 19 maggio 2012

Cani in Harley Davidson



Per gli amanti degli animali e delle moto custom ecco una piccola gallery di cani in Harley Davidson ;)

venerdì 18 maggio 2012

Monna Lisa Harleysta


Il celebre capolavoro di Leonardo Da Vinci rivisto in chiave custom: ecco a voi la Gioconda con giacca in pelle Harley Davidson ;)

mercoledì 16 maggio 2012

Black Spirit bobber devil eyes


Ennesima elaborazione in chiave bobber della "mia" Honda Shadow Black Spirit 750 / Phantom con l'aggiunta dei faretti dallo sguardo incattivito tipo devil-eyes e le meravigliose gomme a fascia bianca (introvabili in Italia) da 160/80-15" al posteriore e 120/90-17" all'anteriore.

martedì 15 maggio 2012

Darth Vader in Moto Custom


Anche a Darth Vader di Star Wars piace andarsene a spasso a cavallo di una custom Harley Davidson: bellissimo il mantello svolazzante della foto in alto, mentre quella in basso una fotografia scattata in una fiera di moto con tanto di guardie imperiali ;)

Aggiornamento: sta arrivando Batman in moto custom per difenderci dal lato oscuro della forza ;)

lunedì 14 maggio 2012

Pagelle SBK Donington (serie?!)


Due gare tiratissime fino all'ultima curva come non se ne vedono in MotoGP da secoli: a Donington vanno in scena due veri e propri round spettacolari che tengono col fiato sospeso perfino i commentatori di La7. Ecco le pagelle:

Macho Melandri - nonostante mi sia antipatico all'inverosimile, dimostra una grinta fuori dal comune in entrambe le gare: peccato per l'epilogo della seconda, altrimenti poteva fare una quasi doppietta in sella alla sua BMW motorizzata a dinamite. OSSO DURO, voto 9 e mezzo.

Jonathan Picchiatore Rea - il talentuoso pilota inglese fa strike all'ultima curva utile e porta la sua Honda sul gradino più alto del podio nonostante una inferiorità palese. Belli i sorpassi e le sverniciate continue. GRINTA DA VENDERE, voto 9.

Leon Steso Haslam - finisce tipo pelle di leopardo davanti al falò in gara2 a causa dell'entrata kamikaze di Rea, mentre in gara1 arriva ad un soffio dal compagno di squadra dopo innumerevoli sportellate. VITTORIA MANCATA, voto 9 meno.

Tom Al Verde Sykes - la Kawasaki sembra in gran spolvero ma non lascia il segno nonostante i presupposti ci siano tutti, abbonamento alla superpole incluso. Colpa delle gomme (o del manico del resto della truppa)? MEZZA DELUSIONE, voto 7 meno.

Max Incognita Biaggi - non si capisce se guidi all'arrembaggio o in attesa degli eventi, fatto sta che stampa il giro record della pista e finisce, quasi inconsapevolmente, a sorpresa sul podio in gara2. Offre un degno spettacolo assieme ai fantastici 4 anche se la sua Aprilia non lo asseconda come vorrebbe (ma questa non può essere una scusante). VECCHIA VOLPE, voto 8.

Carlos Matato Checa - il campione del mondo Ducati non disputa una prestazione memorabile, finendo al tappeto in gara2 dopo pochi metri, ed apparendo decisamente sottotono in gara1. OPACO, voto 4.

Donington - circuito difficile ed insidioso a fare da cornice a due corse da almanacco. OLDIES BUT GOODIES, voto 10 e lode.

Manuela Raffaetà - un metro e 80 di gnocca sulla quale le telecamere indugiano ogniqualvolta se ne presenti l'occasione: la fidanzata di Melandri (che, per la cronaca, arriva ad 166 cm) è l'ennesimo scusante per restare incollati alla Sbk la domenica pomeriggio. STANGONA, voto 10.

domenica 6 maggio 2012

Pagelle MotoGP Estoril Portogallo 2012


Che barba che noia la MotoGP in Portogallo: a parte i replay, pochi e fugaci, delle derapate sui cordoli di Stoner durante la sua cavalcata vittoriosa, non succede altro! Quasi quasi mi rifiuto di dare le pagelle... Anzi no, eccole qua:

Casei-ficio Stoner - sfrutta in lungo ed in largo ogni centimetro di asfalto portoghese, regalando ad ogni manata di gas prelibate righe nere ai telespettatori che, nella noia di un dominio assoluto, spesso non apprezzano e cercano invano di mettere su La7 una inesistente gara di Sbk. Inutile negarlo, ha fatto per tutto il weekend ciò che ha voluto in sella alla sua fida HRC nonostante il chattering all'anteriore, al posteriore, al centrale, alle pedane, alla frizione... per Stoner pure le manopole presentavano chattering, e meno male che la Honda non riesce a limitarne l'effetto, altrimenti tutti a casa e ci rivediamo nel 2013. Odiosamente perfezionista, bolla a Fuori Giri la sua gara come tutto fuorchè perfetta... Alla faccia!!! LATTE ALLE GINOCCHIA, voto 10 meno meno.

Giorgione Lorenzo - l'altro fenomeno indiscusso del motomondiale è lui: adatta perfettamente il suo stile di guida a quanto può offrirgli la Yamaha 2012 e resta incollato per tutta la gara agli scarichi di Stoner senza peraltro poter azzardare il benchè minimo sorpasso. Entrambi portano al limite le rispettive 1000cc non cedendo all'avversario nemmeno un metro nonostante il tortuoso circuito di Estoril, tant'è che l'impressione generale è che la gara venga vinta dall'australiano durante i primi due giri: impossibile fare di più visto il ritmo assatanato. INECCEPIBILE MA APPICCICATICCIO, voto 10 meno meno meno.

Daniel Pedrosa - iniziano dal terzo gradino del podio le note dolenti: in una stagione finalmente non condizionata dai soliti infortuni, il Torero Camomillo non riesce a tenere il passo nè del canguro nè del Porfuera restando tutta la gara li dietro senza un minimo guizzo d'orgoglio nonostante le belle qualifiche. I risultati dimostrano come sia decisamente inferiore sia a Casey che a Jorge, ma troppo più veloce del resto della ciurma, restando in una specie di limbo nell'attesa venga appiedato dalla Honda (o dalla Repsol?). RACCOMANDATO, voto 7.

Andrea Dovizioso - guida talmente concentrato che sembra sponsorizzare i succhi di frutta 100% arancia, non regalando al compagno di merende scuderia Cal CrutkchkomeSiScriveLov nemmeno un metro, anzi, bastonandolo sonoramente curva dopo curva. Finalmente una gara decente per il Dovi dopo tanta mediocrità. IN RIPRESA, voto 6 e mezzo.

Cal CrutckhzQuellaRobaLi - stavolta si merita la sufficienza solo perchè con i suoi "lunghi" riesce a non farmi addormentare sul divano. Poco efficace all'Estoril rispetto alla bella prova di Jerez, arriva quinto nonostante i tanti errori. DECONCENTRATO, voto 6.

Va-DaViaElCul Rossi - anche se arriva settimo, il gallinaccio è contento come se fosse sul podio: da uno con tutti quei titoli nel palmares e da un contratto multimilionario ci si aspetterebbe tanto di più... Comunque oggi mi sento di manica larga per l'impegno dimostrato e soprattutto perchè ha dato la paga alle altre Ducati, Barberà in primis. E magari da domani, con l'arrivo di pezzi nuovi e l'elettronica versione aggiornata (così può giocare ad Angry Birds senza scendere dalla GP12) magari riesce a farci gustare qualche bel sorpasso. STRADA GIUSTA, voto 5 meno.

Ben Spies - non riesce ad arrivare undicesimo, così la Yamaha gli presenta a fine gara un richiamo ufficiale perchè ha perso soldi scommettendo sul suo risultato (fotocopia delle precedenti gare)... Dalle parti di Iwata pensano di appiedarlo subito, già a partire dalla prossima gara dove sarà sostituito dal Gabibbo che assicura sponsor facoltosi e tanta visibilità in più. PROMESSA NON MANTENUTA, voto 3.

Ni-Chi? Hayden - mai inquadrato durante tutta la gara, ad un certo punto si ferma ai box e salta in sella alla sua Monster 696 tanto nessuno, nemmeno la telemetria, nota differenza alcuna: prestazione meno che opaca, siamo sicuri sia proprio lui sotto il casco?! Alcune voci lo danno disperso nel traffico di Oporto a tacchinare due belle ombrelline... L'unica cosa davvero interessante di questo terzo round della MotoGP! UOMO-OMBRA, voto 2.



Guido Meda e lo staff di Mediaset - l'unica cosa divertente della telecronaca odierna è stato il "
Suppostoner" (riproposto nella foto in basso) venuto fuori quasi per caso tra una caduta e l'altra dalla sedia del commentatore più ingarrellato della tv. Che i cattivi risultati del fenomeno di Tavullia condizionino il sub-conscio delle telecronache di Guido & C.? NOIOSI, voto 4.

sabato 5 maggio 2012

Moto Guzzi Bobber


Due esempi di come trasformare una Moto Guzzi in una bobber essenziale: inutile dire che preferisco la verde militare con ruote tassellate, borsone di cuoio e targa laterale della foto di sopra (nonostante le pedane pilota da touring siano un cazzotto in un occhio)... Ma anche la Guzzi "dark" con telaio rigido e parafango filo-ruota della foto di sotto non mi dispiace affatto!

venerdì 4 maggio 2012

Stoner lascia la MotoGP


Casey Stoner lascia a fine stagione 2012 la Honda Repsol e si ritira dal mondo delle corse per dedicarsi interamente alla moglie Adriana ed alla sua bimba, Alessandra Maria. Se fosse confermata, potremmo assistere un vero e proprio valzer di piloti da una scuderia all'altra: Jorge Lorenzo potrebbe prendere il suo posto in HRC alla guida della RC-214V, Valentino Rossi mollerebbe la Ducati Desmosedici per tornare in sella alla Yamaha M1 eventualmente clienti e la casa di Borgo Panigale promuoverebbe nella prima squadra attingendo dalle scuderie satelliti. Fantasia o realtà? La conferma o la smentita la darà lo stesso Casey Stoner entro fine mese, ma le voci di un suo abbandono si fanno sempre più insistenti nell'ambiente...


Nella foto, una elaborazione frettolosa della Honda Shadow Repsol Replica: chissà se, oltre alle varie CBR, il colosso giapponese metterà mai in vendita una custom tanto azzardata! Qui sotto invece un vero mini-chopper custom Repsol fotografato per strada...

giovedì 3 maggio 2012

Hot Rod usato Ford 1947



L'unica pecca è il prezzo: ben 43.500 euro. Per il resto, questo Ford Pick Up del 1947 trasformato in Hot Rod è una meraviglia. Restaurato e ricostruito in Germania ma in vendita in Svizzera, questo Hot Rod monta un motore Chevy V8 da 4.700 cc con cambio automatico a 3 marce "carburato" Edelbrock, immancabili gomme a fascia bianca e tanti particolari rossi (inclusi gli interni in pelle e lo stesso motore) a contrastare la verniciatura nera della carrozzeria.
Più in basso, un Ford Pickup del 1947 tutto rugginoso: ha fascino e personalità da vendere!!!

mercoledì 2 maggio 2012

La moto di Belen e Stefano De Martino...


Belen Rodriguez e Stefano De Martino
si trovavano stesi (
allonzati, per dirlo alla romana) su Via Tiburtina lo scorso 27 aprile proprio mentre gironzolavo da quelle parti: Leggo ha pubblicato le foto dell'incidente aggiungendo che i due si erano allontanati dagli Studi di Amici a bordo della potente moto (di Emma)... Una Triumph Scrambler da 54 CV dichiarati all'albero, circa 40 alla ruota, ossia tutto fuorchè "potente". Peccato davvero per i numerosi graffi riportati dalla moto inglese, mentre la farfallina di Belen sembra stia benone! Qui sotto alcuni scatti della Triumph Scrambler Custom Tony Hawk Special tutta nera opaca con rifiniture rosse: bellissima!

Fari led (headlight) per Harley Davidson


Come pubblicizzato dal sito americano della Harley, i nuovi led headlamps disponibili come accessori per tutte le custom di Milwaukee combinano stile e funzionalità: la tecnologia a led per i fari permette infatti di aumentare di ben 38 metri la porzione di strada illuminata rispetto ai fari "stock" con lampade ad incandescenza. Il trucco è nell'uso dei Light Emitter Diode accoppiati a speciali lenti a forma di D che rendono il nuovo faro decisamente scenografico nonchè insensibile alle vibrazioni e virtualmente indistruttibile... Ma anche estremamente costoso: a partire dai 400 dollari e variabile a seconda del modello (550 per i fari neri della Fat Boy ritratta in foto).


I Blog di Moto, Custom e Ragazze più belli in assoluto...