Ricerca personalizzata

domenica 6 maggio 2012

Pagelle MotoGP Estoril Portogallo 2012


Che barba che noia la MotoGP in Portogallo: a parte i replay, pochi e fugaci, delle derapate sui cordoli di Stoner durante la sua cavalcata vittoriosa, non succede altro! Quasi quasi mi rifiuto di dare le pagelle... Anzi no, eccole qua:

Casei-ficio Stoner - sfrutta in lungo ed in largo ogni centimetro di asfalto portoghese, regalando ad ogni manata di gas prelibate righe nere ai telespettatori che, nella noia di un dominio assoluto, spesso non apprezzano e cercano invano di mettere su La7 una inesistente gara di Sbk. Inutile negarlo, ha fatto per tutto il weekend ciò che ha voluto in sella alla sua fida HRC nonostante il chattering all'anteriore, al posteriore, al centrale, alle pedane, alla frizione... per Stoner pure le manopole presentavano chattering, e meno male che la Honda non riesce a limitarne l'effetto, altrimenti tutti a casa e ci rivediamo nel 2013. Odiosamente perfezionista, bolla a Fuori Giri la sua gara come tutto fuorchè perfetta... Alla faccia!!! LATTE ALLE GINOCCHIA, voto 10 meno meno.

Giorgione Lorenzo - l'altro fenomeno indiscusso del motomondiale è lui: adatta perfettamente il suo stile di guida a quanto può offrirgli la Yamaha 2012 e resta incollato per tutta la gara agli scarichi di Stoner senza peraltro poter azzardare il benchè minimo sorpasso. Entrambi portano al limite le rispettive 1000cc non cedendo all'avversario nemmeno un metro nonostante il tortuoso circuito di Estoril, tant'è che l'impressione generale è che la gara venga vinta dall'australiano durante i primi due giri: impossibile fare di più visto il ritmo assatanato. INECCEPIBILE MA APPICCICATICCIO, voto 10 meno meno meno.

Daniel Pedrosa - iniziano dal terzo gradino del podio le note dolenti: in una stagione finalmente non condizionata dai soliti infortuni, il Torero Camomillo non riesce a tenere il passo nè del canguro nè del Porfuera restando tutta la gara li dietro senza un minimo guizzo d'orgoglio nonostante le belle qualifiche. I risultati dimostrano come sia decisamente inferiore sia a Casey che a Jorge, ma troppo più veloce del resto della ciurma, restando in una specie di limbo nell'attesa venga appiedato dalla Honda (o dalla Repsol?). RACCOMANDATO, voto 7.

Andrea Dovizioso - guida talmente concentrato che sembra sponsorizzare i succhi di frutta 100% arancia, non regalando al compagno di merende scuderia Cal CrutkchkomeSiScriveLov nemmeno un metro, anzi, bastonandolo sonoramente curva dopo curva. Finalmente una gara decente per il Dovi dopo tanta mediocrità. IN RIPRESA, voto 6 e mezzo.

Cal CrutckhzQuellaRobaLi - stavolta si merita la sufficienza solo perchè con i suoi "lunghi" riesce a non farmi addormentare sul divano. Poco efficace all'Estoril rispetto alla bella prova di Jerez, arriva quinto nonostante i tanti errori. DECONCENTRATO, voto 6.

Va-DaViaElCul Rossi - anche se arriva settimo, il gallinaccio è contento come se fosse sul podio: da uno con tutti quei titoli nel palmares e da un contratto multimilionario ci si aspetterebbe tanto di più... Comunque oggi mi sento di manica larga per l'impegno dimostrato e soprattutto perchè ha dato la paga alle altre Ducati, Barberà in primis. E magari da domani, con l'arrivo di pezzi nuovi e l'elettronica versione aggiornata (così può giocare ad Angry Birds senza scendere dalla GP12) magari riesce a farci gustare qualche bel sorpasso. STRADA GIUSTA, voto 5 meno.

Ben Spies - non riesce ad arrivare undicesimo, così la Yamaha gli presenta a fine gara un richiamo ufficiale perchè ha perso soldi scommettendo sul suo risultato (fotocopia delle precedenti gare)... Dalle parti di Iwata pensano di appiedarlo subito, già a partire dalla prossima gara dove sarà sostituito dal Gabibbo che assicura sponsor facoltosi e tanta visibilità in più. PROMESSA NON MANTENUTA, voto 3.

Ni-Chi? Hayden - mai inquadrato durante tutta la gara, ad un certo punto si ferma ai box e salta in sella alla sua Monster 696 tanto nessuno, nemmeno la telemetria, nota differenza alcuna: prestazione meno che opaca, siamo sicuri sia proprio lui sotto il casco?! Alcune voci lo danno disperso nel traffico di Oporto a tacchinare due belle ombrelline... L'unica cosa davvero interessante di questo terzo round della MotoGP! UOMO-OMBRA, voto 2.



Guido Meda e lo staff di Mediaset - l'unica cosa divertente della telecronaca odierna è stato il "
Suppostoner" (riproposto nella foto in basso) venuto fuori quasi per caso tra una caduta e l'altra dalla sedia del commentatore più ingarrellato della tv. Che i cattivi risultati del fenomeno di Tavullia condizionino il sub-conscio delle telecronache di Guido & C.? NOIOSI, voto 4.

Nessun commento:

I Blog di Moto, Custom e Ragazze più belli in assoluto...