Ricerca personalizzata

lunedì 15 giugno 2015

Dacia Duster 2015 pregi e difetti


Fresco possessore di una Dacia Duster, vi racconto la mia esperienza prima, durante e dopo l'acquisto del SUV low-cost per eccellenza. L'avventura inizia in quel di gennaio 2015, quando mi metto alla ricerca di una macchina = mezzo di trasporto che non costi un patrimonio e possa contenere facilmente moglie, figli e bagagliame vario. Come al solito, parto dai vari configuratori online delle varie Fiat/Kia/Ford/Renault/Chevrolet scartando quelli che superavano, per i modelli diesel, la cifra dei 20.000 euro con gli optional che mi servono. Per come la vedo io, mi bastano 4 ruote e la sola elettronica che mi faciliti l'uso della vettura e mi salvi la vita, senza particolari diavolerie della tecnologia che servono solo a fare la felicità della rete di assistenza di turno.

Da questo punto di vista, la Duster sembrava rispondere pienamente alle mie esigenze, ma su internet, maledetto internet... tra bronzine, scatole di sterzo, ruggine e scricchiolii ineliminabili, non c'è di che rallegrarsi, così passo le nottate tra ricerche su Google e forum di autoriparatori: un vero e proprio INCUBO!


Stanco di leggere di questo disastro di autovettura, tra il serio ed il faceto, decido di vedere dal vivo "Quello che tutti ci invidiano" non senza un test-drive che fugasse i miei innumerevoli dubbi... Non l'avessi mai chiesto, alla Renault mi rispondono dapprima che non avevano in quel periodo una Duster disponibile, poi che era disponibile ma assegnata al personale della concessionaria in attesa del cambio auto, poi che la persona era in ferie e non si sapeva quando poteva tornare.

Ma io sono testardo all'inverosimile, e dopo una decina (10 = DIECI!) tra telefonate e visite in concessionaria, con lo scusometro-Renault che aveva oltrepassato la soglia della decenza, riesco finalmente a fare un giro di circa 2 km a bordo di una Duster Dci 4x2, già con qualche graffietto e dalla portiera guidatore mal registrata... Iniziamo bene! Però tutto sommato si guida bene, nonostante uno sterzo un pò duro sulle prime ed agli ingombri superiori a quelli della mia utilitaria cittadina, tant'è che decido di firmare subito il contratto appena rientro dal giro assieme al venditore (malfidente).

Il preventivo si fa in pochi click:
  • diesel o benzina? Mmmm... la prima che hai detto...
  • allestimento Laureate (stra-consigliato dal venditore "Mr. Simpatia")
  • 2 ruote motrici sia perchè voglio risparmiarmi 2.000 euro all'acquisto + tanti eurini extra in consumi e manutenzione, sia perchè sembra che la 4x4 sia un pò più delicata di trasmissione e soprattutto sterzo
  • volante in cuoio e vetri elettrici posteriori (mi rifiuto di vedere ancora le manovelle come sulla 127 di mia nonna che aveva pure un fantastico volante in bachelite)


Totale con contributi, giubbottino, estintore obbligatorio, spese fisse varie, cazzi e mazzi meno un clamoroso sconto da concessionaria (RIDICOLI) 17.200 euro con consegna a fine aprile e 500 euro di caparra da versare subito. Bene, aspettiamo...

...
......
..........
.............
................
...................

A metà maggio, visita dal concessionario per lamentarmi dell'attesa: l'auto, dal computer, risulta ancora in fabbrica. A proposito, la fabbrica Dacia è in Marocco, quindi ci sarà da aspettare quasi un altro mese tra imbarco, sbarco, dogane e cammelli. Stessa identica risposta dalla Dacia Italia contattata via Facebook, consegna prevista per i primi/metà di giugno... Mahhh!

Ri-bene, ri-aspettiamo pazientemente...

...
......
..........
.............
................
...................

Finchè proprio a cavallo del ponte del 2 Giugno (ma... che... che culo!) vengo contattato dalla Renault che vuole il saldo dell'auto per poi comunicarmi la targa, ovviamente di venerdi pomeriggio quando è impossibile ottenere uno straccio di assicurazione senza contare il fatto che il sabato e la domenica, anche se il concessionario è aperto, NON vengono consegnate le autovetture: sigh! Mi rassegno all'idea di saltare la gita fuori porta nel weekendone ed a prendere un paio d'ore di permesso dal lavoro :(

Alla consegna, a parte la solita attesa, vengono illustrate le funzionalità di base della macchina e del navigatore integrato Medianav (versione 4.0.3), viene consegnato il libretto ed il foglio della garanzia (di 3 anni, 2 sulla vernice, 6 sulla corrosione) con tutte le scadenze dei tagliandi e la raccomandazione di andarci piano nel rodaggio... Chiave nel quadro, e me ne esco tutto contento per tuffarmi nella Tiburtina con un ghigno a 32 denti stampato sulla faccia: ce l'ho fatta!!!



Pregi:

  1. il motore è piccolo e poco rumoroso: nonostante quel che si legge sui forum, non necessita affatto della classica guarnizione della portiera destra Fiat Punto montata nel vano motore, va già benone così... e consuma il giusto, nel senso che si riesce a stare a cavallo dei 18 Km/litro senza troppi patemi

  2. la macchina è molto alta e dal posto di guida si gode di una visuale eccezionale... ma attenzione al coricamento della vettura in curva: come ribadisce l'adesivo sull'aletta parasole, affrontando i cambi di direzione in modalità "vena-chiusa-ON" c'è la seria possibilità di cappottare, in barba ai vari ESP-ECT-DDT-FTP...

  3. l'estetica funziona alla grande, l'aspetto da SUV rude e spartano rende perfino superflue le soste agli autolavaggi... anzi, infangata fa la sua porca figura!

  4. le ruote a spalla alta e gli ammortizzatori ad escursione maggiorata assorbono bene le buche di Roma senza creparmi le vertebre cervicali, brava Dusterona

  5. nonostante quel che si legge sui forum, non trovo problemi alla scatola dello sterzo nè al servosterzo, tutto funziona come mi aspettavo: d'altra parte, dalla prima volta che ho messo le mani sul volante mi hanno insegnato che sterzare le ruote a vettura ferma o far "sbattere" lo sterzo a fine corsa causa inevitabili rotture ed aumento dei giochi negli organi meccanici deputati allo sterzo... Se non ve ne frega nulla o, peggio, verificate costantemente i rumorini dello sterzo girando il volante ad auto parcheggiata facendo rimbalzare gli pneumatici sull'asfalto come se niente fosse, non lamentatevi se poi la scatola dello sterzo va a farsi benedire dopo 1.000 km!

  6. la rumorosità in viaggio è contenuta/moderata, basta restare sotto i limiti di velocità: assurdo pensare solo di viaggiare ad oltre 130 kmh e non avere fruscii o rombi o cigolii meccanici... la Duster va condotta col cervello più che con i piedi


Difetti:

Prima della consegna:
  1. l'attesa è stata snervante, aspettare più di 3 mesi un'autovettura non è il massimo, e gli addetti alla comunicazione di Dacia e Renault sembrano sempre dare il loro meglio peggio in queste circostanze

  2. il concessionario Renault Dacia NON applica sconti, guai a parlarne: il massimo dello sforzo, 19 euro sugli oltre 17.200 dell'allestimento Laureate 4x2 Dci con svariati optional


Alla consegna:
  1. macchina pulita in modo dozzinale, qualche schizzo nella parte bassa della carrozzeria, manate unte (sempre in basso e sui paraurti), parte superiore dei finestrini ancora infangata/insabbiata e, dulcis in fundo, una collezione di impronte digitali sul tachimetro/contakm... e per fortuna che mi hanno posticipato il ritiro perchè dovevano lavarla!

  2. niente coperture interne dei sedili... chi ha detto alla Renault che volevo subito toglierli?

  3. mancavano i tappini delle valvole degli pneumatici, avvitati troppo lenti (come mi sforzo di pensare) e persi nel tragitto concessionaria/distributore o semplicemente "dimenticati" in concessionaria?

  4. consegnata con meno di 2 litri di carburante... visto il caos di venerdi sulla Tiburtina (talmente ferma da poterci prendere la residenza) ho temuto di non riuscire a fare i 500 metri che mancavano per il distributore Q8, il quale, per inciso, ha dei prezzi assurdi

  5. consegnata una sola chiave dotata di telecomando e senza portachiavi di sorta


Da fermi:
  1. tutto è stato fatto tenendo come obiettivo il massimo risparmio: mancano i passaruota, manca l'interstizio di rifinitura tra parabrezza e cofano (jabot), le lamiere delle portiere sono sottili all'inverosimile, e se poi aprite lo sportellino di rifornimento del carburante vi prende un colpo di sicuro perchè da li si vede la "robustezza" costruttiva del mezzo... Per non parlare degli interni, coi maniglioni per aprire le portiere che cigolano per quanto sono leggeri, o le plastiche della parte alta del cruscotto, stampati dalla stessa fabbrica che produce gli ovetti Kinder, senza dimenticare il logo Dacia sul volante, un pezzo di plastica cromata che sembra provenire direttamente da un modellino (B)burago scala 1:43.

    Che altro aggiungere? I tergicristalli anni '90 che però funzionano benissimo (altro che Aerotwin), i sedili posteriori che non scorrono, la ruota di scorta nella versione 2WD che è montata sotto la scocca (il che, di fatto, impedisce alla mia signora di cambiarla in caso di foratura accidentale) senza considerare la verniciatura mooolto poco spessa, difetto evidente nella parte interna del portellone posteriore... a proposito, la moquette del pianale del portellone non è rifinita come nella foto in questa pagina, ma è letteralmente tagliata con l'accetta e sembra essere poggiata li per caso... argh!

  2. le cinture di sicurezza hanno la molla di ritorno tarata sul "gagliardo e tosto", e sganciandole la prima volta rischiano di graffiare hanno graffiato (Murphy docet) il montante interno della portiera con relativo carico di smadonnamenti assortiti in 7 lingue


In movimento:
  1. il cambio a 6 marce + retro si dice abbia la prima molto corta per fare arrampicare la Duster anche nel fuoristrada leggero... Macchè! La prima non è affatto corta nella versione 4x2 (che monta il classico TL4 di Renault/Nissan), ma è semplicemente adeguata alla stazza del mezzo ed alle dimensioni del motore diesel. Al contrario, la versione 4x4 monta il cambio TL8, derivato dal TL4, ma con tutte le marce più corte. Avrei preferito gli stessi rapporti anche sulla 2 ruote motrici per le salite estreme, ma tutto sommato mi posso accontentare

  2. il volante trasmette molto asperità ed imperfezioni del manto stradale, con contraccolpi pronunciati nel caso si prendano buche o cunette, specialmente in curva... ci si fa presto l'abitudine

  3. i sedili posteriori non sono granchè spaziosi, così come il bagagliaio, leggermente basso e poco capiente in altezza: prima di farvi abbindolare da chi resta stupito dallo spazio interno, misuratevici dentro

  4. in curva o nelle rotatorie prese in modo allegro, il rollio è molto accentuato

  5. il Medianav (che funziona in modo impeccabile) così come tutti i comandi sulla console centrale sono assolutamente da rivedere come ergonomia e come posizione: messi pericolosamente in basso

  6. i tamburi posteriori fanno storcere un pò il naso, ma svolgono il loro lavoro senza intoppi

  7. si sente la mancanza della retrocamera nei parcheggi in città, ed i paraurti verniciati proprio nei punti più critici fanno imprecare ad ogni minima toccatina

  8. il clackson (con una sonorità che ricorda un furgone) sulla leva sinistra è TERRIBILE: spostatelo subito al centro del volante!!!



LA PAGELLA - per quanto detto sopra, ecco la mia personale opinione sul Dusterone 4x2 dci

  • Motore: 8/10, sottodimensionato ma con un occhio di riguardo ai consumi... per le bronzine, incrociamo le dita e tanti cambi d'olio
  • Freni: 8/10, gli spazi di frenata sono ristretti nonostante la stazza
  • Sospensioni: 10/10, che spettacolo!!!
  • Capacità di carico: 7/10, mi aspettavo un pizzico di spazio in più
  • Illuminazione: 6/10, niente Xenon nè lenticolari, solo le vecchie parabole con H7+H1 + luci diurne
  • Manutenzione: 7/10, costi non eccessivi nei tagliandi a patto di guardarsi attorno o approfittare dei forfait
  • Estetica: 9/10, mi piace davvero un casino
  • Qualità: 3/10, tutto è votato al risparmio
  • Prezzo: 5/10, pagate esattamente quello che comprate (e non vi regalano nulla di nulla)
  • Pre+Post Vendita: 4/10, irritanti?



In definitiva, nonostante la Renault, nonostante la carrozzeria-origami, nonostante la verniciatura-bomboletta spray, nonostante l'aspetto rude nasconda un anima fragile... sono stra-contento dell'acquisto e la consiglio! Buona strada a tutti!!!

Nessun commento:

I Blog di Moto, Custom e Ragazze più belli in assoluto...